Cosa dovresti sapere su corone e ponti dentali

Cosa dovresti Sapere su Corone e ponti dentali

Iniziamo con una domanda: che cosa sono le corone e i ponti dentali?

Corone e ponti sono due comuni soluzioni odontoiatriche per ripristinare uno o più denti mancanti. Vediamo prima di tutto le differenze fra corone e ponti dentali.

  • Corone dentali: le corone dentali, o capsule dentali, realizzate in porcellana o ceramica, sono protezioni montate su un dente che ha subito una cura canalare (devitalizzazione). Grazie alla corona il dente naturale sarà protetto, dal momento che, tolta la polpa dentale, è diventato debole. Inoltre una corona può ricoprire soltanto un dente e non più denti.
  • Ponti dentali: sono un’alternativa economica agli impianti dentali. Un ponte utilizza i denti sani come sostegni per potersi fissare all’arcata dentale e può sostituire più denti mancanti.

Quindi la differenza sostanziale fra le 2 soluzioni è abbastanza evidente: una corona riveste il dente naturale, che è stato assottigliato per ricevere la capsula. La corona lo rende più resistente alle sollecitazioni e alle pressioni della masticazione. Il ponte invece può esser visto come una sorta di riempimento del vuoto creato dai denti mancanti. Inoltre, mentre la corona dentale è fissa, il ponte è removibile.

Perché hai bisogno di corone o ponti dentali?

Come abbiamo appena detto, ponti e corone sono alternative agli impianti dentali, che invece rappresentano soluzioni permanenti per ripristinare uno o più denti perduti.

La corona è una sorta di cappuccio che riveste un dente devitalizzato. Ma potresti aver bisogno della corona dentale anche per altri motivi, non solo per la ricostruzione del dente dopo la cura canalare:

  • un dente si è rotto e non può esser curato con una semplice otturazione
  • il dente si è fratturato e ne manca più della metà
  • al dente manca la cuspide
  • il dente ha iniziato a fratturarsi e rischia di spezzarsi ulteriormente

Dopo la cura canalare il dentista posiziona una corona temporanea, prima di montare una corona dentale permanente.

Con le corone hai ovviamente una serie di vantaggi, non solo, come hai letto, per proteggere e rafforzare il dente devitalizzato, ma soprattutto hai una soluzione fissa, poiché la capsula dentale è cementata al dente naturale.

Hai bisogno di un ponte dentale se ti mancano uno o più denti consecutivi, ma avendo sani i denti ai lati di quelli mancanti. Questi denti sani, come hai letto prima, rappresentano dei “punti di ancoraggio” per il ponte dentale.

È chiamato ponte perché è davvero una sorta di ponte fra 2 denti naturali, a ricoprire i denti mancanti. Pensa a un supporto provvisto di due corone dentali, che saranno montate sui denti naturali, assottigliati per riceverle, e al centro uno o più denti completi a sostituire quelli perduti.

Le procedure odontoiatriche per ricevere corone e ponti dentali

Sono necessarie più visite dentistiche. Alla prima seduta il dentista rimuoverà la porzione di dente scheggiata o fratturata, per rendere il resto del dente integro, o, nel caso della cura canalare, assottiglierà il dente devitalizzato: in tutti e 2 i casi deve poter adattare la corona dentale.

Lo stesso discorso si applica al ponte dentale: un identico lavoro va eseguito sui denti naturali che fungeranno da appoggio, da ancoraggio al ponte.

Successivamente l’odontoiatra prenderà l’impronta dentale, da inviare al laboratorio odontotecnico per creare la corona o il ponte. Per quanto riguarda la capsula dentale, prima di quella effettiva, permanente, ne viene montata una più leggera temporanea, che consente comunque di masticare nel frattempo.

Infine, quando la capsula o il ponte sono pronti, saranno posizionati sui denti naturali.

Come prendersi cura di corone e ponti dentali

Abbiamo detto che le corone sono cementate in modo permanente sul dente fisso, quindi sostituiscono il dente e ti permettono di masticare tranquillamente come prima. In questo caso l’igiene dentale è quella seguita per un dente naturale: spazzolino, dentifricio e filo interdentale ogni giorno dopo i pasti. E visite dentistiche periodiche 2 volte l’anno.

Anche il ponte dentale ha bisogno di una pulizia quotidiana. Spazzolalo sempre come faresti coi denti naturali. Esiste inoltre un filo interdentale apposito per i ponti dentali, con una specie di ago in plastica che facilità l’inserimento del filo.

Richiedi un Preventivo Gratuito, compila il form sottostante.

Premere Scegli file per caricare i documenti .
Gremi WhatsApp
Il nostro team di supporto è qui per rispondere alle tue domande. Chiedeteci qualsiasi cosa!
Ciao, come posso aiutarti? 😊